Investimenti - 25 • 08 • 2021

Al primo punto del manifesto 2021 – 2022 di Italian Insurtech Association c’è proprio l’obiettivo di far crescere gli investimenti Insurtech fino al miliardo nel 2023 e colmare il gap che separa l’Italia, in cui ancora l’ammontare degli investimenti raggiunge appena i 50 milioni di euro, dalla ben più virtuosa panoramica internazionale.
Il settore è in piena evoluzione e il momento è quello giusto per una ancor più rapida espansione.
Di seguito alcuni esempi di aziende che hanno ottenuto e puntato su investimenti importanti e di lunga veduta sfruttando, in particolar modo, i mezzi e le tecnologie messi in campo dalla rivoluzione tecnologica: Intelligenza Artificiale e Machine Learning si confermano ancora una volta i migliori alleati delle aziende Insurtech.

“Accelerare sull’innovazione assicurativa in termini di sviluppo dell’offerta, della tecnologia e dell’evoluzione delle competenze digitali di tutta la filiera, sarà necessario per mantenere alto il livello di competitività della nostra industria e per rispondere alla crescente domanda di prodotti digitali.”
Il Presidente di IIA Simone Ranucci Brandimarte

Approfondimenti

Super Raises $50 Million Series C Round Led by Wells Fargo
19 maggio, SuperL’insurtech californiana Super ha raccolto 50 milioni di dollari con un round di investimenti di Serie C a cui hanno partecipato, tra gli altri, Wells Fargo Strategic Capital, Liberty Mutual Strategic Ventures e Munch Re Ventures. La startup opera in sette tra le principali città americane – tra cui Washington DC, San Francisco e Chicago – e punta a rivoluzionare il settore delle home warranty: assicurazioni per la casa che, a fronte di un contributo mensile, rimborsano le spese per eventuali riparazioni o altri lavori di manutenzione. Super sfrutta strumenti tecnologici all’avanguardia per raccogliere e analizzare i dati relativi alle abitazioni assicurate, gestire le riparazioni e limitare i rischi. I nuovi fondi saranno utilizzati per migliorare la customer experience, allargare il team e favorire l’espansione in nuove città.

Per approfondire
CLICCA QUI


Started as a ‘Project’…Now We’re Here: Announcing Boost’s $20M Series B
20 maggio, Boost

Boost, startup insurtech newyorkese, ha raccolto 20 milioni di dollari con un round di investimenti di Serie B guidato da RRE Ventures. Il totale dei fondi raccolti dalla compagnia a partire dalla sua fondazione, nel 2017, sale così a 37 milioni di dollari. Boost opera nel settore danni e infortuni, permettendo alle compagnie che operano online di costruire prodotti assicurativi personalizzati per i propri clienti tramite un servizio di API. Tramite la sua sussidiaria Boost Insurance Agency, Inc., la startup è autorizzata a offrire ogni tipo di assicurazione in tutti i 50 Stati americani. Tra i suoi clienti troviamo compagnie specializzate in diversi ambiti, da Hippo a Cowbell Cyber passando per CoverWallet e Wagmo. Ora, Boost intende raddoppiare il proprio team entro i prossimi 12-18 mesi per accelerare la crescita nel settore insurtech, con l’obiettivo anche di ampliare l’offerta di prodotti in collaborazione con i suoi partner entro la fine dell’anno.

Per approfondire CLICCA QUI 


Proudly announcing our $10.7M Series A funding
26 maggio, Obie

Obie, insurtech di Chicago, ha raccolto più di 10 milioni di dollari con un round di investimenti di Serie A guidato da Battery Ventures. Fondata nel 2017, la compagnia opera come broker in campo immobiliare e offre polizze per la casa digitalizzate, adatte tanto per i proprietari di piccole abitazioni private quanto per le grandi compagnie che gestiscono migliaia di appartamenti. Obie sfrutta la tecnologia per rendere il processo di sottoscrizione delle polizze e gestione degli eventuali danni più rapido ed efficiente, e nel corso degli ultimi due anni ha assicurato proprietà per un valore complessivo di 3,5 miliardi di dollari. In futuro, la startup punta a creare e offrire i propri servizi assicurativi, senza dover passare per altre agenzie.

Per approfondire
CLICCA QUI


Parametrix Insurance raises $17.5 million to offer cloud downtime insurance
26 maggio, TechCrunch

17,5 milioni di dollari: questa la cifra raccolta dalla startup insurtech israeliana Parametrix con il suo ultimo round di investimenti. Parametrix offre servizi assicurativi pensati per compagnie che utilizzano fornitori di servizi cloud, e-commerce, portali di pagamento digitali e sistemi CRM. In questi ambiti un problema tecnico, anche temporaneo, può costare milioni di dollari, e spesso la situazione è fuori dal controllo dei gestori. Parametrix tiene traccia di tutti i malfunzionamenti in modo estremamente accurato e analizza grosse quantità di dati per aiutare i clienti a calcolare le possibili ricadute economiche dei disservizi e determinare di conseguenza il premio assicurativo. I nuovi fondi saranno utilizzati per favorire l’espansione a livello globale.Per approfondire CLICCA QUI