31 • 08 • 2020

                                                                                                                                                                                                                                                       4 agosto, 2020

L’insurtech americana Buckle ha raccolto $31 milioni in un round di investimenti di Serie A guidato da HSCM Bermuda ed Eos Venture Partners. Attiva nel settore della gig economy, la startup offre polizze auto flessibili ed economiche studiate appositamente per la guida condivisa. Il progetto è stato lanciato nel 2019 in collaborazione con l’iniziativa Digital Partners di Munich Re. Ora, grazie anche all’acquisizione di Gateway Insurance Company, Buckle è in grado di operare come agente assicurativo in 47 Stati americani e ha allargato i propri servizi anche agli autisti di taxi, limousine e alle aziende che offrono servizi di trasporto condiviso come Uber.

Per approfondire clicca qui